Prodotti

Pro-Magic

Correttivo – Soluzione mista di sali di calcio e magnesio

Confezioni: 1 kg, 6 kg, 25 kg, 1250 kg
Applicazione: Fogliare

Descrizione

PRO-MAGIC è un correttivo a base di Calcio e Magnesio che serve per prevenire e curare le fisiopatie dovute alla carenza o alla scarsa assimilazione di questi elementi (marciumi apicali, disseccamento del rachide, spaccatura dei frutti, ecc).

L’assorbimento, il trasporto e l’utilizzazione da parte della pianta sono ottimizzati grazie alla presenza di Acidi carbossilici.

Composizione

Calcio (CaO) … 12%

Magnesio (MgO) … 4%

Dosaggio e applicazione

PRO-MAGIC si può usare sia per via fogliare che per via radicale. in entrambi i casi sono possibili le miscele con i più comuni fitofarmaci a reazione neutra.

VITE (DA VINO O DA TAVOLA): contro disseccamento del rachide 1o2 applicazioni fogliari a 3,5-4 kg/ha in pre fioritura; Ripetere una volta poco dopo
l’allegagione e se necessario ancora durante l’accrescimento del grappolo.

POMODORO (DA INDUSTRIA E DA MENSA): su varietà abitualmente sensibili al marciume apicale, per tutto il periodo dalla prefioritura alla fine dell’ingrossamento frutto, trattamenti fogliari ogni 15 giorni a 4 kg/Ha.

Contemporaneamente aggiungere PRO-MAGIC alle normali fertirrigazioni alla dose di 20-25kg/Ha almeno una volta al mese. Su varietà non sensibili al marciume apicale sono sufficienti i trattamenti fogliari.

CUCURBITACEE (MELONE, ANGURIA, ZUCCHINO, CETRIOLO): Trattamenti fogliari ogni 15 giorni alla dose di 4Kg/Ha a partire dalla prefioritura dei primi
fiori. In alternativa all’uso fogliare, fertirrigazione ogni 15 giorni a 15-20 KgHa.

FRUTTICOLE: Trattamenti fogliari secondo necessità, preferibilmente nel periodo immediatamente successivo all’allegagione, alla dose di 4-5Kg/Ha. PRO-MAGIC è particolarmente utile su varietà di melo soggette a butteratura amara e su quelle drupacee sensibili al problema della spaccatura del frutto.

ORTICOLE DA FOGLIA: Regolari trattamenti fogliari quindicinali con PRO-MAGIC alla dose di 3-4Kg/Ha. garantiscono elasticità dei tessuti e “croccantezza“
della produzione.